le parole che non ti ho detto

Vorrei riuscire a farlo più spesso. A dire quanto davvero sia importante qualcuno per me.

Sai quella vecchia frase, da diario di scuola… “tu per il mondo sei solo qualcuno… ma per qualcuno sei tutto il mondo” …beh, tutto questo ha un senso… perchè spesso siamo importanti per qualcuno e non lo sappiamo.

Perchè nessuno ce lo dice.

Se potessimo saperlo, saremmo più felici… anche perchè è veramente bello sentirselo dire.

Vorrei poter rispondere a tanti perché…

Perché non riusciamo a dar voce alle parole più belle che abbiamo dentro… ma ce le teniamo per noi…

Perchè a volte è così difficile accorgersi dell’importanza di quello che stiamo vivendo…

Ci troviamo a pensarci dopo… quando è finito il momento magico, quando rimpiangiamo di non aver fatto… o detto… qualcosa in più.

Vorrei poterti chiedere, tutto di un fiato, a te che leggi queste righe, come si fa a parlare quando il cuore corre in fretta e qualcosa cresce nello stomaco, quando i pensieri si accavallano, vedono passato, futuro…ed il presente sembra lontano, tanto difficile da vivere, mentre gli attimi passano e la magia si dissolve…

Se solo riuscissimo a vivere al nostro meglio quei momenti… non resterebbe quel rimpianto che fa sempre un po’ male…

Almeno resterebbe solo una bella immagine da portare con noi…


i momenti più belli non li senti quando li vivi
ma li rimpiangi quando li ricordi


Scusami.
Se ho preferito scriverlo,
che dirtelo…

Annunci

8 risposte a “le parole che non ti ho detto

  1. Il problema è che è molto difficile riuscire a vivere al meglio questi momenti… Ed è altrettanto difficile dire ad una persona: "Per me sei importante!". Viviamo in una società utilitaristica e anche molto egoista, che pensa solo a sè, dove ognuno va avanti per conto suo senza curarsi degli altri… Ed è molto brutto… Però per fortuna ci sono ancora delle persone che sanno pronunciare quella frase!
     
    Un abbraccio
     

  2. allora…..n t faccio un kommento lungo….vgl solo dire…ke il tuo blog…nn deve essere triste….i pulcini ci saranno sempre…sempre sempre:D:D:D
    kisssssssssssssssssssssssssssssss

  3. I MOMENTI PIù BELLI COME ANCHE TU DICI….CI SONO SEMPRE,BASTA GUARDARSI INTORNO…BASTA SENTIRE LA MUSICA DELL’ANIMA E TUTTO DIVENTA PIENO DI FANTASIA…DI MAGIA…UNA DOLCE CAREZZA…COME UN ALITO DI VENTO CHE APPENA TI SFIORA…CIAO

  4. …Non lo so…
    ma mi è capitato milioni di volte.
    Capita che parli, parli e continui a parlare…Soltanto che non centri il punto…è difficile perchè ci resta sempre dell\’amaro in bocca accompagnato da pensieri del tipo "avrei potuto dirgli…"…"potevo dire forse adesso sarebbe diverso"…
    La vita è anche questo
    A volte non siamo noi a volerlo, ma le cose cambiano, perdimao le persone importanti e lo facciamo senza dir nulla…E forse è proprio questo che non ce le fa dimenticare, lasciare indietro…
    E a volte non riusciamo a smettere di voler bene chi ci ha realmente ferito nel profondo…
    …è qui che mi chiedo PERCHè??????????????????????????????????………….Sarebbe più semplice lasciarle indietro, ma non ci riusciamo e continuiamo a rispondere alle loro chiamate, continuiamo a cercarle su msn…
    Dio…
    La vita è troppo complicata…
    bacio 

  5. Eppure dovrebbe essere così facile… ma penso che sia colpa del nostro vissuto e della nostra educazione se a volte le parole muoiono in gola invece di uscire… non siamo stati educati a dire, ma a nascondere… per cambiare le cose, dobbiamo insegnare ai nostri figli che amore non è una parola in disuso, che i sentimenti non vanno mai dati per scontati… che un “ti voglio bene” non è solo una sigla sul cellulare, ma fa bene anche dirlo a voce, che a volte abbiamo “davvero” bisogno di sentircelo dire… che una parola gentile al momento giusto può guarire più di una medicina… che non dobbiamo vergognarci nell’esprimere le nostre emozioni… perché un giorno potrebbe essere troppo tardi e potremmo vivere col rimorso di non averlo fatto…

  6. Le cose più importanti sono le più difficili da dire. Sono quelle di cui ci si vergogna, perché le parole le immiseriscono. Le parole rimpiccioliscono cose che finché erano nella vostra testa sembravano sconfinate, e le riducono a non più che a grandezza naturale quando vengono portate fuori. Ma è più che questo, vero? Le cose più importanti giacciono troppo vicine al punto dov\’è sepolto il vostro cuore segreto, come segnali lasciati per ritrovare un tesoro che i vostri nemici sarebbero felicissimi di portar via. E potreste fare rivelazioni che vi costano per poi scoprire che la gente vi guarda strano, senza capire affatto quello che avete detto, senza capire perché vi sembrava tanto importante da piangere quasi quando lo dicevate. Questa è la cosa peggiore, secondo me. Quando il segreto rimane chiuso dentro non per mancanza di uno che lo racconti ma per mancanza di un orecchio che sappia ascoltare. (Stephen King, da Stagioni diverse nel racconto L\’autunno dell\’innocenza)

  7. questo post mi rincuora… quando ho pubblicato oggi pomeriggio quel post che tu sai, stavo un po’ col magone, con la paura d’aver sbagliato e anche con quello che t’ho detto dopo…
    adesso dopo aver letto questa tua vecchia riflessione, ma spero, sempre attuale, sono contenta d’aver fatto quello che ho fatto e tranquilla vado a nanna…
    chissà se leggerai tutto quello che sto scrivendo…
    io spero di sì…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...