mentre nevica…

       

Comincio da ieri. E fuori nevica.
Fiocchi bianchi che si posano sulle auto in sosta.
E’ sempre il primo posto dove si fermano. La prima scelta di un fiocco che cade…
Per le strade no, la neve non ce la fa ancora…
C’è qualcosa di sbagliato in me, se non mi fa piacere vedere che nevica quando sono fuori in macchina?
C’è un lato dolce che a volte mi sfugge, perchè la neve, nonostante il suo candore, è fredda sotto le dita, e cambia i contorni, cambia i confini.
Cambia le forme che conosco, anche quelle che amo.
Sono contento di essere arrivato dentro casa. Di riconoscerla uguale, appena chiusa la porta.
Guardo dalla finestra… appoggio i gomiti sul davanzale, l’aria calda del termosifone, proprio sotto, sale e mi raggiunge…
Fuori neve pesticciata e tracce di auto. Le ultime, prima che il traffico si fermi, con le ruote che non ce la faranno più a risalire…

   


Ed è già notte adesso, che torno a scrivere…
01:50, ancora neve pesticciata.
Stanotte geleranno le strade nei punti più difficili, più ripidi.
Domani mattina sarà difficile uscire presto…

Mattino, 08:35. E’ nevicato ancora, imbiancando di nuovo i tetti delle case. In silenzio.
Mentre nevica e senza alcun rumore si cancellano le cose…
E faccio colazione alla finestra, indeciso se tornare sotto le coperte o restare a guardare la gente che passa di qui, con difficoltà…
Ed in quei passi, il mondo scorre lo stesso, ma sembra rallentare…
Mentre nevica e la vita sa di attesa, resta immobile e sospesa…
Ho deciso di uscire anch’io… due passi mentre nevica, fino al parco. E scende lieve, leggera, senza fretta… fa pure in tempo a ondeggiare, prima di cadere soffice. Mi cade sulla giacca e resta lì. Ed è fresca sulla pelle del viso…
La ascolto nei miei passi, la sento scricchiolare sotto le scarpe e d’un tratto intorno non esiste suono più bello.


Ho lasciato cadere ogni programma, ed il tempo per un pò l’ho fermato davvero. Sto bene senza sole, oggi.
E’ una bella scusa quella di avere un figlio per tornare bambini…
Sto bene…
E tornando verso casa, eccolo: il sole. Ed è strano il modo in cui, di nuovo alla finestra, osservo tutto cominciare a riprendere i suoi colori…
Mi resta dentro un piacere inaspettato… un sorriso che, non so come dirlo, ma dico… Sole, stavolta potevi anche aspettare un pò, ad arrivare…
Sono sorpreso di questa piccola magia…
Ne parlavo un pò di tempo fa… anche se era un pensiero che non passava di qui…
E posso chiederlo anche a te, adesso, se riesci dare una forma od un colore a questa magia.
A questi giorni che senza un perchè di felicità, senza un motivo per sentirsi così, sorridi…
Ma non rispondermi.
Non farlo, perchè… io penso, penso, penso.
E pensando sono uscito dalla felicità un milione di volte, e mai una volta che vi sia entrato…


Quel che vorrei sapere, è se anche per te, che sei con me adesso, qui, ci sono giorni in cui il sole è debole. Che sulla pelle non c’è, eppure se al mattino ti sei alzato in un certo modo, lo senti dentro e ti scalda lo stesso…
Giorni magici che non sai neanche perchè sorridi, e scegli di non saperlo…
Piccole gioie inafferrabili. Piccole cose.
Perchè si può vivere anche senza grandi magie sulla pelle, purchè quelle piccole il cuore le senta.
Penso che vivere quando non hai proprio tutto quel che vorresti per te, non voglia dire adattarsi… ma riuscire a trovare il bello, l’armonia anche nelle cose semplici. O questo almeno è il mio modo di vivere. Questo sono io…
Che c’è di male a volerle e ad amarle?
Armonia. Trovare un equilibrio per noi…
E quel che manca oggi, perchè pensare che poi non potresti averlo domani?
Quando penso a ciò che ho sempre voluto, trovo solo cose semplici: una casa mia, un lavoro che non mi spaventi e mi regali anche qualche sorriso… soltanto pochi amici, quelli buoni… un paese di cui amare ogni angolo, ogni respiro… dove vivere o tornare ogni volta che puoi… qualche giorno di festa per scegliere dove andare… una famiglia ed anche l’indipendenza, i tuoi valori, le cose più care che non baratteresti mai per altre…
Armonia è credere in se stessi prima ancora che ci credano gli altri…
E’ mettere in fila tutte le batoste che abbiamo collezionato, le volte che siamo caduti… ricordarle una ad una e chiamarle esperienze, e non fallimenti…
E sembra quasi un buon proposito per l’anno nuovo… ma penso che quando servirà farci un pò di autocritica, basterà imparare a renderla costruttiva…
E intanto la neve non c’è più… ogni cosa ha ripreso i suoi colori e il buio adesso li nasconde ancora…
Si… il tempo scorre…

Buon Natale… Con o senza la neve…

I see the moon  
the moon sees me  
the moon sees somebody I want to see  
so, God bless the moon 
and God bless me  
and God bless the ‘Somebody’ I want to see…
  

Annunci

12 risposte a “mentre nevica…

  1. Perchè si può vivere anche senza grandi magie sulla pelle, purchè quelle piccole il cuore le senta. Penso che vivere quando non hai proprio tutto quel che vorresti per te, non voglia dire adattarsi… ma riuscire a trovare il bello, l\’armonia anche nelle cose semplici. potrei averle scritte io queste parolequesto è quello che pensoio chiamo serenità quella che tu chiami armoniama la sostanza è la stessa…speraresognarelottare per i prori sognile proprie speranze ma non dimenticare mai ciò che si ha attornonon dimenticare di sorridere ad un fioread un bimboad una piccola gioianon dimenticare il valore di ciò che abbiamoche non è pocoio credoe allora anche una giornata di neve diventa una magiaci fa tornare bambiniincuranti del freddodel ghiacciodel pericolosolo affascinati dalla magia che scende dal cielo e che si posa leggeradalla magia che nasconde ciò che conosciamo per donarcivisione inatteseinaspettate…io come te a mo il solema questa neve che qui copre ancora tutto è una magiae il natale si avvicina e che sia un sreno e armonioso Natalecon o senza neveun abbraccioClaudia

  2. La penso come te… la vera magia è nel cuore, nel gioire delle piccole cose. Il che non vuole assolutamente dire "accontentarsi", sarebbe assurdo visto che sono le cose più vere e piene di vita. IIl calore della semplicità è qualcosa di unico, ci regala quel certo "non so che" che riempie le giornate; le riempie così tanto che vorresti non finissero mai. Trovare il buono in ogni cosa, in ogni gesto, in ogni piccolo dono della vita. Come fanno i bambini. Non c\’è magia più grande di questa!Buon Natale anche a te… con o senza neve :)Cora

  3. la neve….fa smbrare tutti i suoni più "arrotondati"e le forme meno acute…..la neve ci ricorda il nostro bisogno di nasconderci ….e rimanere al sicuro…."al caldo"come dici tu rallenta tutto e sembra esserci un patto di non belligeranza quando nevica come un armistizio nella guerra di tutti i giorni…..ti viene anche voglia di perdonare ….chissà se riuscirò a fare un pò di autocoscienza ….credo sia cosa ardua ,è sempre così difficile vedere la propria ipocrisia………….ma sono fortunata …quì nevica ancora …….posso procastinare ancora un pò ….e poi chissà…buone feste Gas con o senza neve ma con "quel" calore dentro e fuori al cuore …………

  4. "io penso, penso, penso. E pensando sono uscito dalla felicità un milione di volte, e mai una volta che vi sia entrato…"Mi viene da dirti: gAs ,pensa meno così potrai rimanere più a lungo nella felicità…..Scherzo naturalmente. Volevo solo farti sapere che ti seguo, ci sono e ti auguro un mondo di serenità.

  5. Leggerti…è sempre perdersi dentro un mondo fatto di tante piccole cose piene di magìa…Auguri mio caro Gas…che il giorno di Natale…la sera per un attimo guarda le stelle…ci saremo…Buon Natale a te e i tuoi cari…Baci…Lady

  6. ………….l\’incanto delle tue parole….come la neve gas….uguale…uguale…….e queste poi….così uniche nella loro verità………io penso, penso, penso. E pensando sono uscito dalla felicità un milione di volte, e mai una volta che vi sia entrato… un abbraccio uomo dolce e forte…..forteforteemma

  7. Grazie Gas… Sai, ho riguardato tra i miei messaggi privati e ne ho trovato uno tuo, così mi sono chiesta se il tuo blog fosse ancora attivo oppure no, visto che ci siamo persi di vista a causa del mio cambio di contatto. E con piacere ti ho ritrovato e aggiunto alle autorizzazioni :) Come stai? Ne approfitto per farti tantissimi auguri per un 2010 indimenticabile!Un abbraccio,Sara

  8. Io non conosco veramente la neve, nel senso che non la ivo quotidianamente. L\’ho vista quest\’anno a Berlino ed è stato bello, così volevo vedere Berlino, sotto la neve. Forse avrà nascosto tanti angoli ma ne ha creati di nuovi….io comunque mi sono goduta il bello della neve :) E poi ho visto per la prma volta i fiocchi di neve. Cioè intendo i cristalli. Io non credevo che esistesse sul serio la forma con cui la disegnavano….troppo bello :)

  9. in quella foto hai scritto gAs nello stesso modo in cui a me viene da scriverlo scrivendo a mano :D
    la g in corsivo e A S in stampatello… (altro punto in comune)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...