voglio imparare a scrivere

E’ tanto che non scrivo qui.
Tanto che non scrivo una semplice lettera. Semplice. Perchè cosa c’è di più semplice che scrivere una lettera?
Qualcosa che sono sicuro ti farà piacere trovare, aprire… scorrere… Magari la riconoscerai tra le altre, spunterà fuori tra le pubblicità, tra i saluti degli amici e sorriderai…
Chissà se la aprirai per prima, se sapresti renderla così speciale… Una pagina vera, calda, fra le dita. Le tue dita…
Ci hai mai pensato? A come mentre scriviamo, per un momento queste dita siano davvero tutto quanto di noi, tutto quel che ci unisce di più?
Ci hai mai pensato? Provo a immaginare che, alla fine di questa lettera, con un tasto di Invio io possa persino chiudere la busta, come la tenessi tra le dita. Le mie dita…
Siamo fortunati, sai… è un pò come se le nostre dita per un momento si sfiorassero… Riesci a crederci?
Ce l’hai una lente di ingrandimento per vedere anche tu queste piccole cose? Per capirmi? Perchè mica sempre funziona… mica sempre c’è magia…
No… o piuttosto, non funziona quasi mai.
Per questo è importante quando in qualche modo riusciamo a trovarsi, a sentirsi… Per questo…
Perchè fra le lettere che riceviamo, in poche hanno questa magia dentro… E ci penso, sai, a come sarebbe se riuscissimo sempre ad emozionarci di ogni cosa, di ogni piccolo pensiero… E’ che a volte non ci riusciamo, e proprio quando ci mancherebbe quel sorriso in più, ce lo neghiamo…
Forse anche questo serve… Forse anche questo ci fa avvertire ed apprezzare certe differenze… Come capire che un cuore non è uguale all’altro, che una stretta di mano non vale mai quanto un sorriso, e che a volte uno sguardo, un abbraccio, valgono più di mille parole…
E corro, già penso a più tardi, a quando chiuderò davvero questa busta e avrà un sorriso per volare via, come un francobollo.
Un francobollo per arrivarti più vicino…
Perchè alla fine poi, anche se non avrò detto nulla tu mi avrai compreso comunque. Ed avrei potuto anche lasciarti un semplice ciao, come stai… ma chissà se poi lo avresti sentito allo stesso modo…
Magari avresti solo aperto la lettera in fretta e poi, quasi sovrappensiero l’avresti riposta… Così se stasera divago, è per allungare il tempo con te, per guardarti meglio mentre mi ascolti… E magari riesco anche a tenere buono il tempo, per un pò.
Questo tempo che corre, questo tempo che passa e qualche volta si scorda di noi…
Magari si fermerà qui ad ascoltare, a cercare di capire perchè lo sto usando così, e cosa voglio da lui… Divagare… Quando lo facciamo scrivendo è una delle cose più belle, perchè significa voglia di stare bene insieme anche con cose semplici…
E inavvertitamente, divagando parliamo di noi, come se per lasciarsi andare bastasse sciogliere le dita. Libere di andare, di correre su questi tasti  consapevoli di avvicinarci…
Chissà se mi risponderai adesso. Se avrai tempo, se avrai voglia… Se avrai capito che questa lettera è anche per te…
Se lascerai le tue dita scrivermi rapide i tuoi pensieri, come in una danza…
Perchè i sogni si scordano in fretta e i pensieri qualche volta sono liquidi… Difficile fermarli…
Divagare… perchè a volte è così difficile pensare in un’unica direzione… e allora cambiamo pure strade, itinerari, e guardiamo pure gli stessi posti ma con occhi nuovi…
Lo sai che spesso scrivo e non ho un motivo, lascio un sorriso, una sensazione e scappo.
Qualche minuto insieme, solo questo volevo…
E ci mancherebbe che qui ci servissero scuse per sentirsi, lo so… ma mi spiace non saper scrivere davvero…
Perchè vorrei sapermi ascoltare il cuore anche quando batte sottovoce, e saperlo raccontare. Non solo nei giorni in cui batte più forte…
Vorrei imparare a scrivere e sembra sciocco dirlo in un blog, ma stavolta vorrei dire “sempre”… e non trovarmi una volta al mese qui, solo con qualcosa da dire e chiamarlo post
Vorrei fosse normale, vorrei imparare, ecco…
Per capire meglio le cose più semplici… perchè mi accorgo di emozioni che non so raccontarmi, e pian piano le perdo…
E’ come sapere che esiste una bella favola e non saperla raccontare neanche a te stesso… e provi, provi e non esce mai.
E se nessuno la scopre, se nessuno poi la legge per te, alla fine non riesci neanche più a sentirla dentro…
Sono quei piccoli segreti che ognuno di noi non sempre sa di avere, perchè non tutti li vedono e non tutti ci insegnano a cercarli.
Se solo per un momento riuscissi a vedere le cose dagli occhi di chi mi cammina accanto… da un marciapiede all’altro, mentre parlo e sorride, mentre davanti a una vetrina mi racconta di sé. Mentre “gli altri” passano e non vedono più in là dei loro passi, quasi non servisse, quasi non si accorgessero di perdersi qualcosa ogni giorno.
Cambiare prospettiva, guardarmi intorno e accorgermi che per una volta gli occhi con cui sto guardando non sono i miei.
Sarebbe sorpresa, stupore per le cose più semplici, forse. Cose da capire o suoni da ascoltare, chissà…
Ma certe cose non si fanno vedere; si fanno solo sognare…

sometimes in the morning
when I wake up I see your face
but you are in a new life
in a new love, in a new place…

Annunci

10 risposte a “voglio imparare a scrivere

  1. …………..stavo andando a dormire……..sono stanca …è tardi……vedo che hai pubblicato…..bello…..mi piace sempre quando scrivi….anche se dici che non sai scrivere……ma non importa………leggo…..piano….delle volte non sempre capisco subito dave vai a parare..se poi vai a parare da qualche parte ;)e man mano che leggo……scopro che scrivi a me…..e non importa che sia un me….per tutti……è per me…….ed allora ,mi lascio scivolare fra le tue parole….sai non tutti pensano che le parole siano importanti…..siano un qualcosa che può lasciare un segno indelebile…..io si……per me le parole sono sacre…..hanno un significato che si materializza nell\’attimo che le pronunciamo….o le scriviamo…è la stessa cosa…………..e scivolo in questa atmosfera soft che tu sempre sai creare…..e non importa se forse non tutto locapisco come tu l\’hai pronunciato…..e non importa se poi alla fine forse non era per me…….ora lo è……..ora sta portando me in un mondo dolce ed ovattato………….grazie gas…..comunque grazie……non posso aggiungere altro……………dormi sereno……………….

  2. Una delle mie solite notti in cui dormire è difficile..e allora accendo il pc e il messenger si avvia da solo…strano…c\’è ancora posta…eppure avevo già aperto prima di cena..la pagina si carica…la mail è tua..e già questo basta..perchè ogni volta che nella mia casella compare qualcosa di tuo..bhè è già un sorriso…e si…la apro per prima…e ti riconosco fin dalle prime righe…queste righe….che tu lasci qui ma che io se chiudo gli occhi faccio miei e sento che un pò le hai scritte a tutti e perciò un pò anche per me… come si fa a non sorridere…? con si fa a non apprezzare quel che sei..quel che dai..quel che hai??tu imparare ancora? no…io vorrei sapermi esprimere come te…sentire come te…vedere come te…E riprendo a leggere ..tutta d\’un fiato…che poi con la musica che hai scelto…si che mi si riempiono gli occhi di lacrime…non so nemmeno perchè…o forse ce ne è più di un perchè.. e vorrei risponderti subito e mi accorgo che mentre lo faccio,sto divagando anch\’io…forse perchè trattenersi è un bel pensiero…come bella è del resto anche l\’immagine che hai scelto…Si..bello tutto qui…forse perchè è bella la tua anima…la tua sensibilità…la tua delicatezza..bello anche perchè quando scrivi ,quando descrivi …è magia..e scriverei ancora e ancora ma forse più che un commento diverrebbe un post nel post…le dita si muoverebbero veloci a comporre i miei pensieri così intensi e rasserenati adesso che scriverei scriverei scriverei e forse non direi niente e capiresti tutto lo stesso …e adesso pià che divagare forse potrai pensare che sto farneticando ahahahahdici che è l\’ora tarda? dici? :-Dvabbene vabbene, faccio silenzio mentre ancora risuona questo splendido brano…Serena notte gAs..serena notte

  3. Sono qui e non sono in grado di dire nulla……..ma ci sono. Ti leggo sempre e tu lo sai. Mi accorgo che la mia mente va in una direzione dove c\’è poco posto per i sogni, tranne per uno che tengo per me. Cerca di stare bene. Ciao gAs

  4. Vorrei… vorrei… vorrei… quante volte ce lo diciamo con la voce del cuore?Abbiamo perso il conto, vero?Non desiderare di saper scrivere diversamente, di guardare con altri occhi, di sentire con altro cuore…sei tu… e nient\’altro conta.Siamo Noi… stessa direzione o no… stessi sogni o no…Siamo solo Noi… la Nostra unica certezza.

  5. Perchè vuoi imparare a scrivere? Forse perchè sai quanta forza hanno le parole scritte…quanta traccia lasciano in chi legge e quanta anima in chi le scrive. Ma tu scrivi, scrivi bene, più che bene. Vuoi fare di più, vorresti dare di più, sempre di più per veder crescere l\’emozione…perchè è vero che la ricezione di una lettera genera emozione. Penso ai biglietti più che alle lettere, di lettere nella mia vita credo di non averne mai ricevute, ma di biglietti sì…e ci tengo, sai? ci tengo più del regalo che accompagnano, molto di più perchè in essi ci può essere tutto. Non è facile scrivere, non lo è se, mentre siamo davanti ad una tastiera, vogliamo far danzare le dita perchè cantino di noi e su noi, perchè questi diventino ponti tra pensieri e persone. Bel post, delicato, profondo. :-)

  6. e alla fine sono arrivata, non potevo mancare e ora mi cimenterò in un\’impresa ardua, commentare a pezzi perché da un po\’, come sai, i commenti lunghi non vengono più accettati, difficile non perdere il filo in queste condizioni ma..tanto il filo lo perdo poi ugualmente perché divago sempre

  7. ho sorriso sai gAs, ho sorriso del tuo desiderio di saper scrivere perchè tu sai scrivere (e te lo dice una prof!) tu sai scrivere veramente perchè al di là della correttezza tecnica che comunque c\’è, riesci a trasmettere nel tuo modo di scrivere, di raccontare il tuo personale punto di vista, il tuo sentire, il tuo essere e non sei come gli altri,

  8. sì lo so ognuno di noi è unico matu sei un unico "speciale", hai una sensibilità particolarissima, cogli delle sfumature inusuali, mi apri sempre un mondo quando ti leggo, un mondo nuovo diverso, un nuovo modo di vedere, di percepire che mi affascina, che mi incanta, che mi lascia spesso senza fiato per lo stupore, che sempre suscita in me un sorrisoti abbraccio gAsClaudia

  9. mi sono persa un po’ … forse è troppo tardi… forse mentre leggevo pensavo che avrei voglia di scriverti….

    e poi sono stata distratta da un ricordo, una delle cose che ti ha reso simpatico ai miei occhi quando ti ho conosciuto…. avevi scritto questo:

    “Non molto tempo fa, tra gli arrivi da Google a questo blog ho trovato la seguente chiave di ricerca: “come sei po in parare ascrivere”.
    Come ho già avuto modo di dire anche ad un’amica… se Google è arrivato al mio blog con una ricerca del genere, beh…
    allora forse è il caso di preoccuparmi sul serio! :D”

    ecco come aveva fatto ad arrivare da te!

    notte gAs… torno prestissimo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...