motivi buoni

C’è aria di neve fuori. Piccoli fiocchi incerti che scendono svogliati, cercano la via più lunga per rallentare la caduta e poi fondersi. Non è la neve del mese scorso, quella di pochi giorni prima del Natale.
Stavolta mi è mancato un post pre-Natalizio. Troppe cose da fare, troppi pensieri e poca serenità. Giravo per le strade del paese accorgendomi di come ogni anno qui sia sempre meno Natale; i viali spenti, poche luci colorate fra i palazzi che sembravano lampeggiare stanche e gli sguardi indifferenti della gente, come per giorni qualunque. Non ho mai capito perché qui sembri sempre normale non sia Natale, né perché per cercarlo si vada altrove. Si prende l’auto e si va in città.
Ed io che non so cercare fuori le emozioni quando qui si fanno negare, resto ogni volta con quel senso di vuoto e di incompleto.
Non mi meraviglierei se questo posto non fosse neanche più segnato nelle mappe di Babbo Natale :)

Però che strano. Quest’anno che c’era la neve, qui non c’era il Natale.
Ore 12:00. E posso dire stavolta nella neve di esserci stato davvero, su strade bianche, scivolose ed irriconoscibili. Paesaggi che non potevo gustarmi, con le mani al volante a guidare piano, attento a non sbandare. Quando qui arriva la neve ti sorprende sempre impreparato. Perché non avvisa mai, arriva e basta. Ed è veloce ad imbiancare e a coprire i segni delle strade di sempre, che si confondono con i terreni intorno. Qualche auto è già ferma da un lato, adagiata dolcemente sul fianco del piccolo fossato lungo strada. La radio accesa è molto bassa e non ho intenzione di alzare il volume adesso. A dire il vero è già un po’ che non sto sentendo la musica che passa…
Dal cellulare cerco numeri e idee, qualcuno da chiamare ed avvisare.
Ma la coda di auto avanza piano e si va avanti, perché le strade sono strette e non ti puoi fermare. Non si vede che bianco, sembra stia per smettere ma tanto sarebbe lo stesso, non è pioggia che appena smette comincia ad asciugare. Resterà fino a domani.
C’è un’area di sosta, e sono ancora fortunato a trovare un posto nel piazzale già colmo, senza intralciare. Esco fuori e respiro un po’ di quell’aria irreale, di quell’atmosfera che ci fa sentire piccoli, impotenti e affascinati. Guardo indietro la strada e non so come siamo arrivati fin qui, ché dopo di noi non è più passato nessuno…
Sono ai piedi della città, ancora poco e sarei arrivato ma le strade adesso sono chiuse. Lontani dalle grandi vie di comunicazione, qui basta poco, un’ auto di traverso e sei fregato.
Torno dentro al riparo e stavolta alzo il volume, prendo un pezzo di carta e scrivo queste righe…

Oggi invece la neve è più bella. Anche se stenta ad imbiancare, vederla scendere da qui è più dolce, il viso dietro a un vetro ed il calore di casa alle mie spalle, e di questo potrei dire grazie.
E’ neve bella per passeggiare, per lasciarsi toccare piano il viso e sentirla sciogliersi sulla pelle. Sono fiocchi piccoli, impalpabili, freschi ma piacevoli…
E’ neve per sorridere insieme, e quando ne avrà voglia e deciderà di restare, sarà anche neve per costruire un pupazzo e poi cercare qualcosa per far belli gli occhi. Perché gli occhi sono importanti anche in un pupazzo. Così dopo può vederti…

Non avevo più scritto qui, ma forse anche riaprire un blog su WP voleva già dire aprirsi al nuovo anno. E’ come un piccolo segnale e forse qualcuno mi capisce, per le tante piccole cose che quando so guardare bene mi regalano tanti piccoli sorrisi. Così se avrò fortuna, ogni sera sarà sempre come aver fatto un sorriso durato un giorno intero, anche quando era fatto di piccole cose.
Del resto se ogni volta mi fossi aspettato solo sorrisi enormi, chissà quanti giorni in apparenza inutili avrei buttato via, e invece alcuni li ho trasformati.
Proprio all’inizio di quest’anno in un blog ho letto di una buona abitudine per la sera… quella di elencare, per iscritto, 5 buoni motivi per cui ringraziare la giornata appena trascorsa, per poi sorprendersi di come in breve questa piccola autoanalisi possa farci sentire più felici.
Credo che in molti giorni scopriremmo solo piccoli motivi legati solo a piccole cose, ma proprio per questo sarebbe importante fermarsi a pensare, perché ogni giorno è pieno di momenti piccoli ma importanti, a cui non badiamo più per abitudine o superficialità. E di affetti di chi ci sta vicino ma non è per abitudine.
Ogni tanto su quella pagina ci torno, e ci ripenso, ma invece di scriverli, i miei motivi li tengo sempre dentro. E allora non so se funziona lo stesso, però di piccoli motivi mi piace scoprire di averne ogni volta.
E poi mi piace anche pensare che per sorridere domani siano ancora buoni…

Un sorriso qui, per i vostri…

Annunci

15 risposte a “motivi buoni

  1. la prima cosa che mi ha colpito è il titolo motivi buoni e non buoni motivi, sai che sono un’amante della lingua italiana e so cogliere le sfumature che possono anche essere nella posizione di un aggettivo… cambia il significato, a volte in modo impercettibile a volte in modo sensibile
    motivi buoni per sorridere
    motivi buoni per vivere
    per continuare a scrivere
    per continuare a condividere emozioni e semtimenti
    fra i 5 “motivi buoni” di questa giornata stasera ci sarà anche il tuo scritto e non sarà un piccolo motivo ma sarà il primo motivo della giornata, non per il tempo, il primo motivo in ordine di tempo è stato il sole che splende in un cielo terso e limpido…
    e penso a te che guardi dalla finestra il lento e sottile volteggiare di fiocchi incerti con il desiderio di un bambino di uscire a goderteli, oggi che puoi, che non saranno di intralcio al tuo dover andare, oggi che potrai fabbricare il tuo pupazzo che ti guarderà con occhi buoni e sorridenti come quelli che tu avrai per lui.. è un motivo buono per sorridere questa sera quando cercherai i tuoi 5 motivi…
    sono sicura che tu, per come ti conosco, saprai sempre trovare nellla tua giornata un sorriso, quel sorriso delle piccole cose che non tutti hanno la fortuna o la capacità di saper trovare…
    buona domenica gAs, un abbraccio e un sorriso per adesso e per stasera :)
    Claudia

    PS forse domani o al più tardi martedì mtorna il fisso, appena ho sistemato la questione fine quadrimestre arriverò anch’io, comincio a sentire la mancanza del blog!

    • Sul momento ero indeciso tra buoni motivi o motivi buoni.
      Ma il secondo aveva un suono più dolce, più vicino.
      Era un motivo buono per chiamarlo così…
      Ah…guarda che ti aspetto! : )

  2. Non basta scrivere e saperlo fare bene…ciò che importa è riuscire a trasmettere emozioni, riuscire a far percorrere al lettore i viali dei tuoi pensieri lasciandolo libero di far incotrare i suoi in un crocicchio generatore d’intesa. A mio avviso sei molto, molto Capace! Complimenti! Tutte le volte che ti leggo mi vien voglia di tornare a scrivere…sei quindi per me una inconsapevole terapia virtuale :-)Dolce notte! L.

  3. “5 buoni motivi per cui ringraziare la giornata trascorsa”…appena ho letto questa frase, mi è tornato in mente un piccolo ritaglio di giornale che conservavo in una vecchia scatola…e così..sono corsa a cercarlo. E’ passato tanto di quel tempo dall’ultima volta che l’avevo letto…che non ero tanto sicura di ritrovarlo…e invece…eccolo lì che mi sorrideva…e diceva “coccolarti vuol dire anche volerti bene e credere in te stessa. Per alimetare la tua autostima, puoi fare questa piccola magia:ogni mattina, guardati allo specchio ed elenca 3 aspetti positivi di te stessa. La sera, poi, pensa alle piccole e buone azioni che hai fatto durante la giornata, agli episodi gratificanti e agli eventi positivi che ti sono capitati….” ….
    La parte più difficile era elencare ogni giorno 3 aspetti positivi di me stessa!!
    …ma la sera…ogni volta che ripensavo alla giornata appena trascorsa..beh!..riuscivo sempre a cogliere qualche aspetto positivo, anche se per un semplice sorriso di un passante… SOLO in quei momenti mi rendevo veramente conto che ogni giorno ti può regalare sempre qualcosa di bello…basta saper “vedere” e “ricordare”..ed è una bella sensazione!!
    Devo dire che è stato un ottimo esercizio mentale (e ve lo raccomando)..poi..senza accorgermene..un giorno ho smesso di farlo…
    questa sera, però, voglio ricominciare con questa sana abitudine..mi guarderò allo specchio ed elencherò le belle cose della giornata e sicuramente il tuo post sarà una di queste…
    quanto ho scritto eh!?….non è da me!!!!!scusa se non sono stata molto chiara ma lo sai..con le parole non me la cavo molto bene..buona giornata gAs..

  4. …e chi ha detto che non lo sei stata? Sei chiara nelle parole così come nei gesti…
    Ma lo sai che per il piacere di sentirti parlare, ti chiederò di ripetermi tutto ; )

  5. ….gas che bello leggere le tue parole…..
    sempre fluide come acqua che ti scorre …dentro….
    e purifica come quella neve porta via lo smog….
    leggere te mi fa pensare quanto mi manca scrivere….
    tutte quelle sensazioni che una volta avevano parole…
    fatico a trovarle ora….così non scrivo :(
    ma vengo a leggere di te…da te….
    abbraccione caro amico

  6. Ciao, ti ringrazio tanto! Anche se non ci si conosce, stasera mi hai fatto un bellissimo regalo. Era tanto che non entravo nel mio blog poi, così, senza nemmeno sapere il perchè, ho aperto la posta e ho trovato la notifica del tuo passaggio da me, incuriosita sono andata a leggere e mi sono resa conto che mi manca scrivere, mi manca graficare come un tempo, mi mancano tutte quelle cose che, fino a pochi mesi fa, davo per scontate.
    Scusami, non so nemmeno perchè sto scrivendo queste cose, ma, leggendo ciò che scrivi, ho pensato tu fossi una bella persona (e lo sei di sicuro), una di quelle che non hanno paura di mostrarsi e mostrare ciò che provano. Scusami ancora, non volevo essere prolissa. Grazie ancora gas.. di vero cuore.
    Orsola

    P.S. quello che hai fatto oggi è uno di quei motivi buoni di cui hai scritto.

  7. e queste tue parole scendono lievi e silenziose come il fioccare della neve, da me desiderata ma ammirata solo da lontano.
    5 motivi buoni…direi che finchè alla sera potremo scriverne o pensarne uno (la salute), gli altri 4 saranno più facili da evidenziare. E se capiterà qualche volta di trovarne solo 3 o 4, sarà un successivo riscuotere in giorni prossimi che verranno.
    Ciao,
    Marirò

  8. Stiamo andando verso l’estate, ma
    sommergo il mio Cuore di delicate farfalle: La Tua neve.
    Piacevolmente con passo leggero mi inoltro dentro il Tuo amabile scritto.

    Grazie mille Gas
    felice sera
    Gina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...